Ranking siti web su Google: fattori di posizionamento SEO🥇

Chi è riuscito nell'impresa di posizionare siti internet su Google, ha tenuto conto di questi fattori chiave per il ranking dei siti web sui motori di ricerca. Infatti, la maggior parte dei siti internet in cima ai risultati di Google, Bing, Yahoo, eccetera, in genere ottengono un buon punteggio nella maggior parte, se non proprio in tutti questi fattori critici per il posizionamento SEO. Scopriamo insieme quali sono i principali fattori che deve tenere in considerazione un consulente SEO se vuole posizionare siti internet sui motori ricerca.
posizionare siti web su google

1. Ranking siti web creando contenuti che soddisfino le ricerche dell'utente

In sostanza, questo è il cuore stesso della SEO. La magia che la fa funzionare.

A differenza del marketing tradizionale in cui si spinge il proprio messaggio su un utente (pensiamo agli spot televisivi), la Search Engine Optimization permette di consegnare esattamente il contenuto che l'utente sta cercando, nel momento in cui lo sta cercando (Inbound Marketing).

Per far sì che ciò avvenga, sono necessari dati su ciò che gli utenti cercano. Per questo motivo quasi tutte le strategie SEO iniziano con la ricerca delle parole chiave. La ricerca delle keywords assume molte forme, ma in genere per posizionare siti web bisogna analizzare previamente tre tipi di dati:
  1. Query: cosa cercano le persone?
  2. Volume: quante volte viene cercata un determinata keyword?
  3. Difficoltà: quanto è difficile posizionarsi per questo termine su Google?
Una volta che si sa quali sono i termini che vale la pena "attaccare", è possibile creare contenuti che si rivolgono a questi argomenti, approfondendo i vari intenti di ricerca nei vari H2, H3, eccetera.

2. Se vuoi aumentare il ranking dei siti internet, rendili accessibili ai motori di ricerca (crawlability)

Tutte le ricerche di parole chiave del mondo non significano nulla se i motori di ricerca non riescono a scansionare a comprendere il vostro sito web.

Non sorprende che i problemi tecnici di crawling e di accessibilità spesso siano una grande sfida SEO, la più grande opportunità per la maggior parte dei siti internet.
  • Tip: fà sì che nessuna pagina del tuo sito internet sia più lontana di 2 o massimo 3 clic dalla Home. È importantissimo per non sprecare crawl budget e aiutare i Googlebot a visitare tutto il tuo sito.
Inoltre, fare in modo che il file robots.txt non blocchi pagine o risorse importanti e facilitare codice leggibile agli spider, sono delle best practice e fattori di ranking sui motori di ricerca come Google.

La maggior parte degli audit SEO tecnici mostra la scansione e l'accessibilità ai motori di ricerca come priorità numero uno. 

La maggior parte dei principali strumenti di SEO audit scoprono una serie di problemi di crawling in modo molto semplice ed efficace. Alcuni strumenti molto apprezzati possono essere utilizzati gratuitamente:
  1. Google Search Console
  2. SEMrush
  3. Ryte

3. Ranking siti web? Ti servono link di qualità, in quantità

Quando i fondatori di Google Larry Page e Sergey Brin scrissero il brevetto originale del PageRank, nel 1996, ebbero un'idea originale: invece di classificare le pagine web in base agli redattori umani, perché non classificare le pagine in base al numero di link che le puntano da altre pagine web?

I link sono voti. Oggi Google va ben oltre il semplice conteggio del numero grezzo di link che un sito riceve. Si ritiene che i fattori che entrano in gioco includano fattori come la fiducia, la rilevanza, la posizione e molti altri ancora.

E anche se i link interni (link dal proprio sito web) possono non essere così potenti come i link da siti esterni con molta autorevolezza, l'internal linking e l'architettura del sito web devono giocare un ruolo importantissimo nei vostri sforzi SEO.

Ti faccio un esempio contestualizzato: indicandoti dove trovare altre informazioni per posizionare siti web su Google, grazie all'internal linking, sto rafforzando l'internal quella pagina del sito per quel topic.

Anche se molti ipotizzano che il potere dei link sia diminuito, o che Google possa un giorno abbandonarli del tutto, le dichiarazioni di Google e molti esperimenti continuano a dimostrare il loro valore come uno dei più forti fattori di successo SEO che conosciamo.

Un link è più di un elemento di navigazione. Ogni singolo link sul web trasmette molteplici segnali che Google può interpretare ai fini del ranking. Questi includono:
  • L'autorità del sito del link
  • La rilevanza del link rispetto al sito internet linkato
  • Testo dell'ancora (ancor text)
  • Se il link è follow o no-follow
  • Page Autority e distanza dalla home della pagina che ospita il backlink

4. Incrementare il ranking dei siti internet con l'algoritmo Freshness di Google

L'algoritmo di Google "Freshness" è stato vero e proprio cambiamento per il posizionamento dei siti web.  L'algoritmo è stato lanciato originariamente nel giugno 2010 e ha avuto un forte impatto negli ultimi anni. Se sei un grande editore con un sacco di vecchi contenuti che non si posizionano più, l'aggiornamento di vecchi articoli potrebbe essere un'efficace strategia. Per esempio, cerca "migliori Android TV Box":

Il risultato numero 1 è il più aggiornato. 3 dei primi 6 risultati hanno la data dell'articolo elencato da Google. L'algoritmo della freschezza sembra aggiornarsi molto più velocemente di altri algoritmi di base di Google. Prova ad attualizzare un vecchio post e noterai che in pochi giorni noterai un impatto positivo nella SERP.

5. Protocollo HTTPS e velocità da desktop e mobile sono fondamentali per il ranking del sito web

Nel 2020 non vantare il protocollo HTTPs (certificato di sicurezza) e/o avere un punteggio inferiore a 80 da desktop e 50 da mobile... sfaciliteranno considerevolmente il posizionamento dei siti web che gestisci. Non sottovalutare assolutamente questa cosa, è di cruciale importanza.

Puoi verificare la velocità e l'ottimizzazione di tutti i tuoi siti internet gratuitamente da qui:

https://developers.google.com/speed/pagespeed/insights/

Per il momento la lista dei fattori di ranking siti web finisce qui, ma non preoccuparti, verrà aggiornata costantemente con i migliori fattori per posizionare siti web su Google.

Vuoi che ti aiuti a far decollare il tuo progetto?

In caso affermativo, chiamami o scrivimi su WhatsApp al 3391979107. 

Offro 15 minuti di consulenza gratuita, senza nessun compromesso!

Come annunciato nel punto numero 1, ora ti faccio vedere come integrare il search intent:
  • Ranking sito
  • Ranking Google sito
  • Ranking sito web
  • Ranking di un sito
  • Ranking sito web gratis
  • Verifica posizionamento sito
  • Ranking posizionamento Google
Sarebbe stato meglio inserire le chiavi "correlate" nel testo, ma sto sperimentando la potenza del search intent integrato in questo modo.



Secondo un recente studio più del 70% del traffico internet deriva dai motori di ricerca.
Ovvero dalla Search Engine Optimization e dal Search Engine Marketing a pagamento.
Inoltre, SEO e SEA sono il punto di partenza degli utenti per quanto riguarda sia
la fase informativa che quella d'acquisto di un eventuale prodotto o servizio.
Se il tuo sito web non è ottimizzato per i motori di ricerca e non investi in Google Ads...
beh, sfortunamente per te, ciò significa perderai più di 700 potenziali clienti su 1.000.

Ora che hai tutto chiaro, ti va se ti aiuto a far decollare il tuo progetto? ��

Sei fortunato! Offro una consulenza SEO e web marketing iniziale gratuita!

Se invece vuoi provare a posizionare da solo il tuo sito sui motori di ricerca,

visita questa pagina e goditi, senza vincoli, un fantastico trial di 7 giorni di SEMrush!





Più del 95% dei siti delle aziende non raggiunge 1.000 visitatori organici al mese. Perché?

Il motivo principale è che i motori di ricerca non nutrono “stima” per i loro siti web.

Per quasi tutte queste aziende le cause sono le stesse, tra cui ce n’è una importantissima:

CERCANO SOLO DI VENDERE, NON DI OFFRIRE VALORE!

Google tende a posizionare bene i siti web che portano valore.

Di seguito il motivo per cui ho creato Consulente SEO SEM Specialist Bari.

Lo sapevi che il 56% di tutto il traffico proviene dai post dei blog?

Ecco perché esistono tanti blog, dei quali oltre 500 milioni su Blogspot e WordPress.

Il totale è di oltre un miliardo di blog. Ecco dei dati che fanno riflettere:

- hanno dimostrato che circa il 70% dei clienti non acquista da marchi irriconoscibili.

- In media, la gente compra se incontra il vostro marchio 7 volte per 3 mesi.

Sai qual è il segreto del posizionamento sui motori di ricerca?

Conosci l'arma segreta dei SEM SEO Specialist e SEO SEM Manager?

La frase "less is more" spiega l'ottimizzazione per i motori di ricerca benissimo.

Crea meno contenuti, ma di estremo valore: verticali e professionali su di un tema specifico.

Vedrai che con il tempo Google e gli altri motori di ricerca ti premieranno.

Se fai le cose per bene, offrendo valore, conquisterai le SERPs.

Continua a navigare su Consulente SEO SEM Specialist Bari...

e impara il lavoro dei Search Engine Marketing Specialists!

Vuoi rimanere sempre aggiornato su SEO e digital marketing?

In caso affermativo, segui la mia pagina Facebook:



Post popolari in questo blog

Strumenti SEO gratuiti🥇web e SEO tools: strumenti gratis

Nicchie di mercato redditizie 2020: settori e prodotti per SEO

Consulente Web Marketing Bari ↑ Consulenza digital marketing

Meglio Blogger o WordPress? Come aprire un blog o sito gratis

Strategie SEO🥇trucchi per posizionare siti web su Google

Specialisti SEO o agenzie? Consulenza SEO marketing e web🥇