Passa ai contenuti principali

Strategie SEO: trucchi SEO per posizionarsi in prima pagina su Google

In questo articolo scoprirai i migliori trucchi SEO che puoi applicare alla tua strategia SEO e web marketing, in modo da migliorare il posizionamento del tuo sito su Google e atterrare in prima pagina... sbaragliando la concorrenza!

Ciò significa che potrai aumentare il traffico del tuo sito web con piccole azioni che possono fare la differenza e, col tempo, portarti sulla prima pagina dei motori di ricerca.

strategie e trucchi SEO

1. Tecnica SEO: per posizionarti più facilmente utilizza le parole chiave longtail nei titoli

In questo modo si posizionerà per prima la parola chiave longtail e man mano che l'autorità del tuo sito aumenterà, potrai posizionare anche la parola chiave principale.

Ecco un esempio:
  • Keyword longtail: cibo per cani maschi 
  • Keyword principale: cibo per cani

2. Strategia SEO: crea titoli unici e SEO friendly per ogni pagina del tuo sito web

A Google non piace il contenuto duplicato perché non aggiunge valore.

Pertanto, creare titoli unici, originali e soprattutto descrittivi è senza ombra di dubbio un buon trucco SEO da inserire nella tua strategia di web marketing.

3. Trucco SEO: utilizza frequentemente la parola chiave nel contenuto

Non sto parlando della densità della parola chiave (che dovrebbe essere compresa tra 0,5% e 2%) perché finiresti per fare ciò che in gergo si definisce "keyword stuffing".

Sto parlando di chiarire a Google che l'articolo riguarda un argomento specifico in modo naturale, usa molti sinonimi. Se fatto bene, questo trucco SEO porta molti vantaggi.

4. Tecnica SEO: cerca di creare URL brevi, contenenti la parola chiave principale

Più l'URL è corto, più è facile per le persone da ricordare e per Google è più semplice interpretare qual è la parola chiave principale che vuoi attaccare.

Per quanto riguarda questo trucco SEO, putroppo, spesso "predico bene e razzolo male", ma l'importante è la consapevolezza, giusto? 😂

5. Strategia SEO: super-ottimizza senza essere penalizzato

Questa strategia SEO è molto potente e si basa sull'uso della parola chiave in tutti i sottotitoli, ma come una longtail.

In questo modo starai super-ottimizzando la parola chiave principale, ma avrai la protezione della longtail.
  1. H1: Miglior cibo per gatti
  2. H2: Miglior cibo per gatti adulti
  3. H2: Miglior cibo per gatti persiani
Funziona molto bene, in particolare per gli articoli che hanno una parola chiave principale e vantano la possibilità di inserire molte keywords a "coda lunga".

6. Tecnica SEO: usa le parole chiave correlate nei sottotitoli

Inserisci le parole chiave relazionate e ciò aumenterà le possibilità di posizionamento per parole chiave correlate.

Ti faccio un esempio.
  • Parola chiave: cibo per cani
  • Parola chiave correlata: marche di alimenti per cani

7. Strategia SEO: ottimizza la tua home page

Questa strategia SEO, a lungo termine, darà i suoi frutti.

Qual è la pagina che riceve più link e interazione?

La home page, giusto?

Dipende dal settore e dal tipo di sito, ma se riesci a creare contenuti usando la tua parola chiave principale darai rilevanza alla tua homepage e potrai trarre vantaggio da tale forza anche per creare link interni e, in questo modo, distribuire l'autorità.

8. Un'altra tecnica SEO? Utilizza i link interni

Crea collegamenti interni dai contenuti che hanno più autorità per numero di visite e coinvolgimento (o che sono più vecchi) verso i post che desideri posizionare.

Usa la parola chiave esatta senza paura. Ecco un esempio: se voglio potenziare la mia home per la keyword consulenza SEO, mi basta linkarla come ho appena fatto.

La link building interna è una tecnica SEO relativamente semplice, ma molto efficace.

9. Aggiorna spesso i tuoi articoli, è un trucco SEO potentissimo

Non si tratta necessariamente di aggiungere nuove informazioni se non ci sono, bensì di aggiungere parole chiave che non sono nell'articolo.

Puoi ottenerli tramite Search Console o altri strumenti come Ahrefs, SEMrush, ecc.

Ovviamente, anche allungare l'articolo non può che essere una buona strategia SEO.

10. Strategia per il posizionamento organico: crea contenuti estesi (2.000 o più parole)

Ora più che mai è necessario creare contenuti lunghi, perché la competizione è in aumento.

Alcuni anni fa si raccomandavano almeno 300 parole, due anni fa un minimo di 1.000 parole, ora sarebbe consigliabile un range tra 1.500 e 2.000.

Ovviamente, è chiaro che dipende dalla nicchia per cui ci si voglia posizionare, ma avere un testo lungo e ricco di informazioni è davvero importante per la SEO.

11. Trucco SEO: usa immagini nei tuoi articoli e riempi l'alt text 

Le immagini danno freschezza all'articolo, sono come punti di riposo per il lettore e ben utilizzate possono essere di aiuto per illustrare ciò che esponi.

Ciò, migliora l'esperienza dell'utente, cosa che piace molto a Google.

Se le immagini sono uniche ancora meglio. È importantissimo ridurre il peso delle immagini prima di caricarle sul web, io utilizzo https://tinyjpg.com/.

Infine, ricordati sempre di inserire l'attributo alt tetx cercando di inserire almeno una keyword nel testo alternativo.

12. Tecnica SEO per apparire nei featured snippet: utilizza elenchi numerati e non

Servono a migliorare l'esperienza dell'utente e aumentano anche la possibilità che Google mostri il risultato nei frammenti evidenziati.

Come puoi vedere dalla mia ricerca "best SEO tools", Big G mostra in prima posizione un sito con un elenco di strumenti SEO. Questo formato visivo che è relativamente nuovo si chiama "featured snippet".

trucco SEO, la strategia dell'elenco

13. Trucco SEO: metti la parola chiave principale in grassetto nel primo paragrafo 

Quando l'utente vedrà la parola chiave, avrà la certezza che si trova nel posto giusto e, per Google e gli altri motori di ricerca, sarà un segno positivo del fatto che il tuo articolo si occuperà di quella keyword/argomento.

Metti la parola chiave in grassetto per conferirle più rilevanza. Cerca di utilizzare il tag strong <strong> piuttosto che il bold <b>.

14. Tecnica SEO personale: "Trucco Google" 

In cosa consiste questa tecnica? Nel linkare verso i servizi di Big G dai tuoi contenuti.

Premetto che mentre per gli altri trucchi e le varie strategie SEO menzionate ci sono evidenze "scientifiche", per questa tecnica c'è solo il buonsenso.

Ma del resto, chi non ama sentirsi elogiato? Nessuno, probabilmente.

Pertanto, perché ciò non dovrebbe avere un effetto positivo sul posizionamento? Pensaci.

Personalmente, nei miei articoli rimando spesso a video di YouTube, alla piattaforma pubblicitaria Google Ads, a Google Analytics, a Search Console e ai vari servizi che ci mette a disposizione il carissimo Big G.

15. Mettiti backlinks da Medium, Quora e YouTube, è un ottimo trucco SEO

Medium è una risorsa incredibile: ti permette di pubblicare contenuti sul web gratis e vantando la potenza di un D.A. di ben 94 punti... due punti in più di Wikipedia.org!

Creandoti un account in pochi minuti, avrai la possibità di creare contenuti dai quali linkare verso i tuoi. Il backlink offerto è nofollow, ma proveniente da uno dei siti con maggiore autorità dell'intero web.

Oltre al gigante Medium, il web ci offre anche Quora, questo sito vanta un Domain Autority altissimo: di 92 punti su un massimo di 100.

Hai un'email gmail? In caso affermativo, significa che hai anche un profilo su YouTube (proprietà di Google), quindi perché non approfittarne per mettersi backlinks da uno dei tre siti più visitati al mondo (Domain Autority di 100 punti)?

Come puoi vedere dal mio canale (in basso a destra dell'immagine di copertina) è facilissimo linkare verso il proprio sito: consulente  SEO.

16. Strategia SEO per velocizzare l'indicizzazione e migliorare il posizionamento

Ogni volta che pubblichi un nuovo contenuto, oltre a segnalarlo alla Search Console, linkalo dai tuoi social.

Facebook, Twitter, LinkedIn e Pinterest sono delle risorse preziose da cui linkare il nuovo post, velocizzandone l'indicizzazione e migliorandone il posizionamento.

Non sto parlando solo di pubblicarlo sui social, ma di inserire l'URL nei campi personalizzabili dei vari social.

Oltre ai social, un'altra risorsa valida è l'URL shortener di Google che trovi a questo indirizzo web: https://goo.gl/.

Questo sito vanta un D.A. di ben 97 punti e, facendo accorciare lo slug del tuo contenuto da un servizio di Big G, lo informerai della presenza di una nuova URL sul web, velocizzandone l'indicizzazione.

Oltre all'indicizzazione, così facendo, migliorerai (anche se in minima parte) anche il posizionamento in quanto su un sito importantissimo sarà presente una sorta di "backlink" che rimanda al tuo.

Bonus per aver letto tutto l'articolo: le migliori directory italiane, dai una spinta SEO al tuo sito

I backlinks di qualità sono importantissimi per migliorare il posizionamento organico di un sito, a prescidere dal fatto che questo sia un blog o un E-Commerce.

A tal proposito, le tre directory che ti sto per segnalare sono gratuite, vantano un alto Domain Autority e uno Spam Score bassissimo.
  1. MrLink (D.A. 47, Spam Score 5%)
  2. Sullarete (D.A. 44, Spam Score nullo)
  3. Dallidalli (D.A. 40, Spam Score 3%)
Registrarti gratuitamente ti permetterà di inserire il tuo sito, aumentando il traffico e, soprattutto, la sua autorità agli occhi di Google, Bing, Yahoo e degli altri motori di ricerca.

Conclusioni sulle strategie SEO e sui trucchi SEO per posizionarsi in prima pagina Google

La SEO (posizionamento organico sui motori di ricerca), a differenza del SEM/PPC (Search Engine Marketing), è una strategia a lungo termine.

I fattori che influenzano il posizionamento sui motori di ricerca sono tantissimi: on e off page/site.

Volendo semplificare enormemente il tutto, potremmo dire che per quanto riguarda la SEO on page bisognerebbe concentrarsi su:
  • Lunghezza dei post (almeno 1.000 parole, se possibile più di 2.000)
  • Qualità dei contenuti
  • Velocità di caricamento del sito (cerca di non superare i 2 secondi)
  • Mobile friendliness
  • Usabilità
  • Link building interna (almeno un link interno in ogni articolo, possibilmente più di 2)
  • Keyword research strategica
  • Protocollo HTTPS (non averlo sfaciliterà considerevolmente il posizionamento)
Invece, per quanto riguarda la SEO off page:
  • Quantità di backlinks (dofollow possibilmente)
  • Qualità dei backlinks (se possibile, provenienti da siti con D.A. maggiore di 20 e Spam Score non superiore al 15/18%)
  • Esposizione costante dei contenuti sui social
Se vuoi integrare le strategie proposte in questo post con altre dritte utili ed efficaci, ti consiglio di consultare il sito del SEO Specialist Lorenz Crood. Offre tecniche SEO avanzate che potranno tornarti davvero utili.

Bene, questo articolo sulle tecniche SEO finisce qui, ma solo per il momento. 😎

Lo aggiornerò costantemente, sì, proprio come spiegavo prima in una delle varie strategie menzionate.

Se reputi che questo articolo apporti valore, potresti "ringraziarmi" condividendolo su uno dei tuoi social. A te non costa nulla, ma per me è importante. Grazie in anticipo per la collaborazione!

Un saluto, Piergiorgio Zotti

Commenti

  1. Grazie! I professionisti come te rendono il web più bello :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, se hai dubbi non esitare a contattarmi. Un saluto

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

I migliori strumenti SEO gratuiti - Web Marketing/SEO tools 2019 📊

Strumenti SEO e SEM gratis - Digital/Web Marketing tools In questo articolo troverai una dettagliata lista dei migliori strumenti SEO e SEM gratuiti esistenti su internet. Vuoi sapere qual è la parte migliore? Tutti questi tools funzionano alla grande per fare Web Marketing nel 2019!

Premetto che alcuni di questi hanno anche funzioni a pagamento, ma l'utilizzo della loro versione free è già di per sé pienamente soddisfacente.
Sei pronto a scoprirli? Iniziamo… Strumenti di web marketing per la ricerca di parole chiave SEO friendly 1. Ubersuggestè utilissimo per trovare centinaia di idee per le parole chiave da inserire nella tua strategia di marketing digitale.

Si tratta di uno strumento SEO semplicissimo da usare: basta selezionare la lingua del proprio Paese e digitare una parola chiave.

Oltre al volume medio di ricerca mensile, ti fornisce informazioni specifiche per ogni parola chiave, come ad esempio il CPC (costo per clic su Google Ads), la stagionalità della keyword e, di r…

Web marketing Bari: perché SEO e SEM/PPC sono vantaggiosi ✅

Come aprire un blog/sito gratis - Meglio Blogger o WordPress? 🤔

Hai deciso di aprire un blog o un piccolo sito gratis, ma non sai ancora come? Scegliere tra Blogger e WordPress può non essere una scelta facile per i non addetti ai lavori, ma non ti preoccupare, in questo articolo ti spiegherò quale CMS è migliore dettagliando i vari pro e contro di entrambi.



I nuovi aspiranti bloggers di tutto il mondo si trovano di fronte a un serio dilemma quando per la prima volta devono decidere quale piattaforma di blogging è meglio per il loro nuovo sito web
In realtà esistono dozzine di opzioni sul mercato (tra cui il famoso Wix che però ti sconsiglio per una questione SEO) che vanno dalle impostazioni di base dei blog dei social network alle soluzioni software open source self-hosted.
Tuttavia, per la maggior parte dei nuovi bloggers e per coloro che non vogliono pagare per il proprio sito, la scelta si riduce a uno dei due CMS: Blogger o WordPress(in questo video potrete comprendere alcune differenze sui due sistemi). 
Queste due alternative sono diven…