Google shopping ads: come funzioneranno gli annunci gratuiti

Google shopping ads, annunci gratuiti


Google, il motore di ricerca più utilizzato al mondo, ha indicato che non farà pagare alle piccole e medie imprese la vendita dei loro prodotti attraverso la sua piattaforma Google Shopping. Big G, permetterà ai prodotti di apparire nelle ricerche gratuitamente, prima negli Stati Uniti e poi nel resto del mondo. Google sta facendo questo passo per aiutare i piccoli negozi, che stanno soffrendo notevolmente gli effetti della pandemia del coronavirus, a vendere i loro prodotti online approfittando della grande vetrina che è Google. 

Il provvedimento entrerà in vigore la prossima settimana (fine aprile) negli Stati Uniti e l'azienda ha annunciato che intende raggiungere tutti i Paesi del mondo entro la fine dell'anno.

Come funzionerà la vendita gratuita dei prodotti? Quello che Google farà è mostrare sulla sua scheda Google Shopping, che consiglia agli utenti che cercano dove trovare e acquistare quei prodotti online, indicando anche la disponibilità di magazzino, i prezzi e i tempi di spedizione, principalmente prodotti di PMI che non li hanno pagati, invece di mostrare prima quelli pubblicizzati su Google. 

In realtà, questa non sarà una condizione per il caricamento dei prodotti sulla piattaforma di Google.

Come funzionerà l'aggiornamento di Google Shopping sugli annunci gratuiti?

In altre parole, qualsiasi PMI potrà caricare i propri prodotti senza pagare e, inoltre, ora i prodotti mostrati su Google Shopping saranno principalmente provenienti da quei negozi che non sono stati pubblicizzati. 

Per qualsiasi piccola impresa, questa sarà una grande opportunità per ottenere maggiore visibilità per i propri prodotti, invece ,per gli utenti, significa la possibilità di trovare più prodotti o nello specifico quelli che stavano cercando e che fino ad ora apparivano sugli annunci delle aziende che avevano investito in Google Ads.

Inoltre, come ha sottolineato Google in un comunicato, per i suoi inserzionisti questo significa che le loro campagne a pagamento potranno vedere una maggiore diffusione con inserzioni di prodotti gratuite.

Coloro che sono già utenti del Merchant Center e degli annunci di acquisto di Google Ads non dovranno fare nulla per beneficiare di questi nuovi annunci di prodotti gratuiti, in quanto i prodotti saranno visualizzati automaticamente. 

Gli utenti del "Non-Merchant Center" potranno caricare gratuitamente i loro prodotti e servizi per apparire nelle ricerche di Google.

Google ha anche indicato che sta sviluppando una nuova partnership con PayPal che permetterà ai commercianti di collegarsi direttamente ai loro conti per vendere i loro prodotti. 

Allo stesso modo, continuerà a lavorare con altri partner come Shopify, WooCommerce, eccetera, per rendere più facile per le piccole e medie imprese vendere i loro prodotti su Google Shopping.

Commenti


Secondo un recente studio, oltre il 70% del traffico dei siti deriva dalla rete di ricerca.
Ovvero dalla Search Engine Optimization e dal Search Engine Marketing a pagamento.
Inoltre, SEO e SEA sono il punto di partenza degli utenti per quanto riguarda sia
la fase informativa che quella d'acquisto di un eventuale prodotto o servizio.
Se il tuo sito web non è ottimizzato per i motori di ricerca e non investi in Google Ads...
beh, sfortunamente per te, ciò significa perderai più di 700 potenziali clienti su 1.000.

Ora che hai tutto chiaro, ti va se ti aiuto con il tuo progetto?

Offro una consulenza SEO e web marketing iniziale gratuita!

Se invece vuoi provare a posizionare da solo il tuo sito sui motori di ricerca,

visita questa pagina e goditi, senza vincoli, un fantastico trial di 7 giorni di SEMrush!



Post popolari in questo blog

Strumenti SEO gratuiti - Web e SEO tools: strumenti gratis

Consulente web marketing Bari: consulenza web, seo marketing

Meglio Blogger o WordPress? Come aprire un blog o sito gratis

Nicchie di mercato redditizie 2020: settori e prodotti per SEO

Strategie SEO: 20 trucchi per posizionare siti web su Google

Specialisti SEO o agenzie? Consulenza SEO marketing e web

Come pubblicizzare un negozio: attirare clienti con internet

Ranking siti web su Google: fattori di posizionamento SEO

Crawl budget di Google: cos’è e come gestirlo per la SEO

Come ottimizzare un video su YouTube per posizionarlo



Più del 95% dei siti delle aziende non raggiunge 1.000 visitatori organici al mese. Perché?

Il motivo principale è che i motori di ricerca non nutrono “stima” per i loro siti web.

Per quasi tutte queste aziende le cause sono le stesse, tra cui ce n’è una importantissima:

CERCANO SOLO DI VENDERE, NON DI OFFRIRE VALORE!

Google tende a posizionare bene i siti web che portano valore.

Di seguito il motivo per cui ho creato Consulente SEO SEM Specialist Bari.

Lo sapevi che il 56% di tutto il traffico proviene dai post dei blog?

Ecco perché esistono tanti blog, dei quali oltre 500 milioni su Blogspot e WordPress.

Il totale è di oltre un miliardo di blog. Ecco dei dati che fanno riflettere:

- hanno dimostrato che circa il 70% dei clienti non acquista da marchi irriconoscibili.

- In media, la gente compra se incontra il vostro marchio 7 volte per 3 mesi.

Sai qual è il segreto del posizionamento sui motori di ricerca?

Conosci l'arma segreta dei SEM SEO Specialist e SEO SEM Manager?

La frase "less is more" spiega l'ottimizzazione per i motori di ricerca benissimo.

Crea meno contenuti, ma di estremo valore: verticali e professionali su di un tema specifico.

Vedrai che con il tempo Google e gli altri motori di ricerca ti premieranno.

Se fai le cose per bene, offrendo valore, conquisterai le SERPs.

Continua a navigare su Consulente SEO SEM Specialist Bari...

e impara il lavoro dei Search Engine Marketing Specialists!

Se invece vuoi provare a posizionare da solo il tuo sito sui motori di ricerca,

visita questa pagina e goditi, senza vincoli, un fantastico trial di 7 giorni di SEMrush!